Diritto Civile

MULTA PER ECCESSO DI VELOCITÀ? VALIDA SOLO SE AMMINISTRAZIONE DIMOSTRA CHE AUTOVELOX È STATO SOTTOPOSTO A REVISIONE.

23 Febbraio 2021

La Corte di Cassazione (sentenza n. 1608/2021), dando seguito al proprio orientamento, ha nuovamente affermato che per considerarsi valida la multa elevata a seguito del superamento dei limiti di velocità,...

Diritto Penale

TI METTI ALLA GUIDA DOPO ESSERTI FUMATO UNO SPINELLO? IL REATO (Ex ART. 187 C.d.S) PUÒ ESSERE CONTESTATO SOLO SE VI È PROVA DI UN’EFFETTIVA ALTERAZIONE PSICO-FISICA

9 Febbraio 2021

Per la Cassazione (sentenza n. 3900/2021 dd. 02.02.2021), “Ai fini della configurabilità del reato di cui all’art.

Diritto Penale

VITTIME DI REATI SESSUALI, STALKING E MALTRATTAMENT? AMMISSIONE AUTOMATICA AL PATROCINIO A SPESE DELLO STATO.

4 Febbraio 2021

La Corte Costituzionale (sentenza n. 1/2021 depositata in data 11.01.2021) interrogata sul punto, ha affermato come la vittima dei reati contro la libertà e l’autodeterminazione sessuale (elencati al comma 4...

Diritto Penale

ACQUISTI UNO SMARTPHONE AD UN PREZZO IRRISORIO? ATTENZIONE AL REATO DI “INCAUTO ACQUISTO”.

7 Gennaio 2021

L’art. 712 C.P., denominato “acquisto di cose di dubbia provenienza”, punisce colui il quale acquisti o riceva cose che, per la loro qualità, il loro prezzo o le condizioni di...

Diritto Penale

IL PADRE NATURALE SPARISCE SUBITO DOPO IL PARTO E SI DISINTERESSA, ANCHE ECONOMICAMENTE, DEL MINORE? LA SUA CONDOTTA POTREBBE INTEGRARE IL REATO DI CUI ALL’ART. 570 C.P.

9 Dicembre 2020

La Corte di Cassazione, con una recente sentenza (n. 34643 di data 04.12.2020), respingendo il ricorso presentato da un padre non coniugato che aveva, pochi giorni dopo il parto della...

Diritto Civile

SEI STATO TRADITO/A DAL CONIUGE? POTRESTI OTTENERE IL RISARCIMENTO DEL DANNO.

27 Novembre 2020

La natura giuridica del dovere di fedeltà derivante dal matrimonio, implica che la sua violazione non sia sanzionata unicamente con le misure tipiche del diritto di famiglia (come ad esempio...

Diritto Civile

IL CONIUGE PUBBLICA MESSAGGI HOT SUI SOCIAL DIRETTI AD ALTRA PERSONA? NON È SUFFICIENTE PER CHIEDERE L’ADDEBITO DELLA SEPARAZIONE.

13 Novembre 2020

Secondo la Cassazione (ordinanza n. 22266 di data 15.10.2020), l’invio di messaggi hot sui social network diretti ad altri, non bastano per giungere alla pronuncia di addebito della separazione, per...

Diritto Civile

HAI AFFITTATO UN IMMOBILE E L’INQUILINO MOLESTA I VICINI? POTRESTI OTTENERE LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO E LO SFRATTO DELL’INQUILINO.

2 Novembre 2020

Secondo una recente sentenza (n. 22860/2020), tra le obbligazione che vincolano il conduttore (l’inquilino) in un contratto di locazione, vi è quella prevista dall’art. 1587 c.c.

Diritto Penale

SEI TALMENTE UBRIACO DA NON COMPRENDERE GLI AVVISI DELLA POLIZIA? L’ALCOOLTEST È COMUNQUE VALIDO

21 Ottobre 2020

Per la Corte di Cassazione (sentenza n. 27538 di data 05.10.2020), l’incapacità del soggetto di comprendere gli avvisi dati dalla P.G. non incidono sulla validità dell’accertamento alcolimetrico.

Diritto Penale

RUBI LA FRUTTA O LA VERDURA DAL CAMPO DEL VICINO? RISCHI LA CONDANNA PER FURTO AGGRAVATO

12 Ottobre 2020

La Corte di Cassazione (sentenza n. 27537 di data 05.10.2020) ci ha nuovamente ricordato che rubare dal fondo di proprietà altri frutta o verdura prima che sia iniziato il relativo...

Diritto Penale

ABUSO DI AUTORITÀ NEL REATO DI VIOLENZA SESSUALE? PUÒ SUSSISTERE ANCHE SE NON VI È UN RICONOSCIMENTO PUBBLICO DELLA POSIZIONE AUTORITATIVA.

7 Ottobre 2020

La Suprema Corte di Cassazione a Sezioni Unite (sentenza n. 27326 di data 01.10.2020), dirimendo un contrasto giurisprudenziale sorto in seno ad essa, ha affermato che il concetto di “abuso...

Diritto Penale

CIRCONVENZIONE DI INCAPACI: PRESUPPOSTO NECESSARIO PER LA SUA CONFIGURABILITÀ È LA SUSSISTENZA IN CAPO ALLA PERSONA OFFESA DI UN ACCERTATA INFERMITÀ O DEFICIENZA PSICHICA.

22 Settembre 2020

La Corte di Cassazione , nella sentenza in esame (n. 23792 di data 11.08.2020), preliminarmente chiarisce nuovamente i confini del reato di cui all’art. 643 C.P.